Cronaca di Redazione , 09/04/2021 8:10

E' straniero e non lo fanno salire sul bus, la denuncia social della figlia

Il post che denuncia l'episodio di razzismo

Un uomo sarebbe stato lasciato a terra alla fermata del bus perchè straniero. La denuncia arriva dalla figlia che ha deciso di raccontare la storia su facebook. “Non so bene come scrivere questo post perché sono molto arrabbiata e sopratutto allibita, schifata, quindi fatico ad essere diplomatica, ma cercherò di esserlo. È successo oggi (7 aprile, ndr) che l'autista di un autobus ha negato la salita a mio padre. Perché? A detta dell’autista le corse extra, a supporto in questo periodo  di Covid, dovevano far salire solo studenti. Mio padre fa notare che le persone caricate non erano studenti bensì lavoratori. L’autista gli dice che ha ricevuto indicazioni tali da non poter far salire “stranieri e neri”. Civiltà zero, ma l'abbonamento pagato ogni mese a prezzo pieno anche se lavora meno di quel che dovrebbe va bene vero? Perchè lui l’abbonamento lo paga, con quel lavoro dove oggi non poteva arrivare perchè non è stato fatto salire a bordo. Ora mi sentirete perché nel 2021 con una pandemia in corso le persone hanno bisogno di lavorare. Vergogna. Padova deve sapere".

Il suo post è stato molto condiviso e tanti sono stati i commenti con espressioni di solidarietà nei confronti della sua famiglia.

Il fatto sarebbe successo mercoledì 7 aprile alle 7 del mattino nel piazzale dalla Stazione. Come riporta il ‘mattino di Padova' il Padre della ragazza, un colombiano di 50 anni, doveva dirigersi a Limena dove si trova l'azienda per cui lavora come magazziniere. La giovane, 32 anni, ha provato a contattare l'azienda che l'ha invitata a scrivere una segnalazione. E' decisa a denunciare quello che sembra un vero e proprio episodio di razzismo.

In questi giorni su strada ci sono i mezzi del trasporto pubblico locale e quelli aggiuntivi per garantire minore assembramento a bordo dei mezzi e garantire che tutti possano raggiungere la meta prestabilita.