GIORNO DEL RICORDO

Imbrattata la tomba
di Norma Cossetto

12/02/2018 16:39

Il simbolo dell'anarchia sulla stele appena inaugurata in memoria di Norma Cossetto, giovane istriana martire delle foibe. E' successo nel fine settimana a Latina, lì dove si è insediata una numerosa comunità di istriani e giuliano-dalmati arrivati come profughi nel dopo guerra. Norma Cossetto era studentessa di Lettere all’Università di Padova e stava preparando la tesi di laurea sulla storia dell‘Istria con il Prof. Concetto Marchesi. Il 26 settembre 1943 venne arrestata, quindi condotta nelle carceri di Parenzo: lì fu violentata e torturata per giorni, quindi uccisa dalle bande titine e gettata nella foiba di Villa Surani. Anni dopo, su indicazione del Prof. Marchesi, a Norma Cossetto venne conferita la laurea Honoris Causa dall’Università di Padova. Il Prof. Marchesi dichiarò: "Era caduta per l’italianità dell’Istria e meritava più di qualunque altro quel riconoscimento". Le istituzioni laziali hanno espresso cordoglio e condanno per l'atto vandalico.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA