MAROCCHINO VIOLENTO

Via Altinate: già in
libertà l’aggressore

12/02/2018 15:45

Il marocchino 40enne, Essalihi Tarik, che sabato ha aggredito due persone in via Alitante è subito tornato in libertà. Dopo l’arresto della polizia l’uomo ha passato solo 2 notti in carcere e ora gira libero nel territorio.

I FATTI

Il 40enne ha seminato il panico sabato mattina in via Altinate. La prima vittima è stat un'anziana che alle 12.40 mentre passeggiava aveva rimproverato lo straniero che in sella alla bici le aveva tagliato la strada sulle strisce pedonali. L'africano di tutta risposta s'è fermato e ha iniziato a prendere a calci il cane della malcapitata e poi l’ha gettata a terra. Un passante, 65enne, è intervenuto in suo soccorso, ma è stato a sua volta aggredito a testate e pugni, riportando delle ferite.

CHI E’

Essalihi Tarik è un africano che vive in Italia da qualche anno. Dal 2014 è sul territororio nazionale come irregolare in quanto il suo permesso di soggiorno non è più stato rinnovato. Non ha una fissa dimora e nemmeno un lavoro.

L’ACCUSA

La polizia l’ha arrestato con l’accusa di lesioni gravi e maltrattamento di animali. Il pm aveva chiesto la misura di custodia cautelare in carcere ma non è stata concessa perchè i reati contestati non supererebbero i 3 anni di pena. Il tribunale ha deciso però che il marocchino dovrà presentarsi ogni giorno al Comando dei Carabinieri di Saonara e ha fissato la data del processo per il 19 aprile.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA